5×1000


PER DESTINARE IL 5XMILLE A FAVORE DI GARDAVITA

Firmare e indicare il codice fiscale 02085540983 nel seguente riquadro:

“Sostegno del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale e delle associazioni e fondazioni riconosciute che operano nei settori di cui all’art. 10, c. 1, lett a), del D.Lgs. n. 460 del 1997.”

SCADENZE 2020:

Quando assegnare il 5×1000 nel 2020 con il Modello 730 Ordinario
Il diffondersi del Covid-19 nel tardo febbraio 2020 ha comportato il rinvio di diverse scadenze fiscali, tra cui la presentazione della dichiarazione dei redditi e conseguentemente l’assegnazione della preferenza del 5×1000.
Il contribuente che presenta il Modello 730 Ordinario deve effettuare la dichiarazione entro il:

  • 7 luglio 2020 nel caso di presentazione al sostituto d’imposta;
  • 30 settembre 2020 nel caso di presentazione diretta all’Agenzia delle Entrate, al CAF o al professionista.

Quando assegnare il 5×1000 nel 2020 con il Modello 730 Precompilato
Il contribuente che presenta il Modello 730 Compilato deve effettuare la dichiarazione entro il 30 settembre 2020 sia per chi lo trasmette direttamente che per chi lo trasmette tramite CAF o intermediari.

Quando assegnare il 5×1000 nel 2020 con il Modello Redditi (ex Modello Persone Fisiche)
Il contribuente che presenta il Modello Redditi (ex Modello Persone Fisiche) deve effettuare la dichiarazione entro il:

  • 30 settembre 2020 se la presentazione viene effettuata in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale;
  • 30 novembre 2020 se la presentazione viene effettuata per via telematica.

COME PRESENTARE LA SCHEDA

La scheda va presentata insieme alla dichiarazione dei redditi.

Se siete esonerati dall’obbligo di presentazione della dichiarazione, potete effettuare le scelte per la destinazione del 5 per mille dell’Irpef, presentando la scheda fornita assieme al CU (puoi anche scaricarla qui), in busta chiusa:

  • allo sportello di un ufficio postale che provvederà a trasmettere la scelta all’Amministrazione finanziaria. Il servizio di ricezione della scheda da parte degli uffici postali è gratuito. L’ufficio postale rilascia un’apposita ricevuta;
  • a un intermediario abilitato alla trasmissione telematica (professionista, Caf, ecc.). Quest’ultimo deve rilasciare, anche se non richiesta, una ricevuta attestante l’impegno a trasmettere la scelta. Gli intermediari hanno facoltà di accettare la scheda e possono chiedere un corrispettivo per l’effettuazione del servizio prestato.

La busta da utilizzare per la presentazione della scheda deve recare l’indicazione “Scheda per le scelte della destinazione del cinque per mille dell’Irpef”, il codice fiscale, il cognome e nome del contribuente. La scheda deve essere integralmente presentata anche se avete espresso soltanto una delle scelte consentite (8, 5 o 2 per mille dell’Irpef).